Top

Un video per raccontare la città

PERCHÉ LA CANDIDATURA

Possiamo dire che la candidatura dell’Aquila e del suo territorio a Capitale italiana della Cultura 2022 è un naturale esito della Carta dell’Aquila, il manifesto che individua quattro pilastri per il rilancio delle aree interne – cultura, turismo, formazione, innovazione – e che vede nella cultura l’elemento centrale, in grado di contenere, di far interagire, di sviluppare sinergie…

PERCHÉ LA CANDIDATURA

Possiamo dire che la candidatura dell’Aquila e del suo territorio a Capitale italiana della Cultura 2022 è un naturale esito della Carta dell’Aquila, il manifesto che individua quattro pilastri per il rilancio delle aree interne - cultura, turismo, formazione, innovazione - e che vede nella cultura l’elemento centrale, in grado di contenere, di far interagire, di sviluppare sinergie.

IL PERCORSO

A partire del ruolo che la cultura ha rivestito come strumento di rinascita, che L’Aquila e il suo territorio hanno sperimentato con la ricostruzione del dopo terremoto, è partito un percorso partecipativo, che ha portato a decine di incontri, con le istituzioni del territorio, con i comuni del territorio e di tutta la regione, con le associazioni, con i festival, con tutti i cittadini, convogliando nell’elaborazione della candidatura tutte le energie della città e del suo territorio.

IL PERCORSO

A partire del ruolo che la cultura ha rivestito come strumento di rinascita, che L’Aquila e il suo territorio hanno sperimentato con la ricostruzione del dopo terremoto, è partito un percorso partecipativo, che ha portato a decine di incontri, con le istituzioni del territorio, con i comuni del territorio e di tutta la regione, con le associazioni, con i festival, con tutti i cittadini, convogliando nell’elaborazione della candidatura tutte le energie della città e del suo territorio...

IL PROGETTO

La rigenerazione dell’Aquila attraverso la cultura passa attraverso la combinazione di energie e stimoli capaci di intercettare e restituire il senso dell’identità cittadina nella prospettiva del riscatto. Per caratterizzare e descrivere le specificità del territorio
e dei suoi abitanti il progetto distribuisce le sue attività in tre tipologie di “movimenti“ poetici, fisici e concettuali, vicini e coerenti con l’indole e la storia della comunità: camminare, sognare, rifiorire.

IL PROGETTO

La rigenerazione dell'Aquila attraverso la cultura passa attraverso la combinazione di energie e stimoli capaci di intercettare e restituire il senso dell'identità cittadina nella prospettiva del riscatto. Per caratterizzare e descrivere le specificità del territorio
e dei suoi abitanti il progetto distribuisce le sue attività in tre tipologie di ``movimenti`` poetici, fisici e concettuali, vicini e coerenti con l'indole e la storia della comunità: camminare, sognare, rifiorire.

LA CITTÀ

L'AQUILA

È un comune italiano di 69 419 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia e della regione Abruzzo.

I nuclei di Amiternum e Forcona, i principali centri urbani anticamente presenti nella zona dell’odierna L’Aquila, hanno origini sabino-vestine, trovandosi presso il confine dei territori occupati dai due popoli italici.

Chi Sostiene

Scrittore e giornalista
Scienziato, Premio Nobel per la Fisica
Compositore e organizzatore musicale
Scrittrice
Storico e Giornalista
Compositore
Regista e supervisore effetti visivi
Attore, sceneggiatore e regista
Musicista, Direttore d’Orchestra
Giornalista
Giornalista
Autore della fotografia cinematografica
Compositore e direttore d’orchestra
Autore della fotografia cinematografica
Linguista, Presidente emerito dell’Accademia della Crusca
Compositore, In Memoriam
Scienziata
Cantautrice
Musicista